Skip to content

PITTOGRAMMI DI PERICOLO DA SCARICA


    Un pittogramma di pericolo è una rappresentazione grafica di un pericolo specifico secondo il regolamento CLP. Scarica pittogrammi di pericolo CLP per. Raccolta di simboli di pericolo DPD. A decorrere dal 1 giugno , secondo l' ordinanza del regolamento CLP, i vecchi simboli di rischio DPD non andranno. I nuovi pittogrammi a forma di rombo indicano la natura dei pericoli associati all' uso di una sostanza o miscela pericolosa. Sai cosa significano questi. I simboli di rischio chimico (vecchi e nuovi), o pittogrammi di pericolo, sono simboli che Per i pericoli derivanti da prodotti (sostanze e miscele) chimici esistono figure apposite che . Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile. Pittogrammi attualmente utilizzati. Lo saranno fino all'applicazione del nuovo Regolamento REACH, obbligatorio dal 1.

    Nome: pittogrammi di pericolo da
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:69.79 MB

    Nuovi Pittogrammi Quali sono i nuovi pittogrammi? Il Regolamento della Comunità Europea n. Dal nella CE sono entrati quindi in vigore i nuovi pittogrammi che sostituiranno gradualmente i vecchi pittogrammi si veda: simboli pericolosità.

    GHS01 Appartengono a questa categoria quelle sostanze che, in seguito a riscaldamento, urti o attriti possono esplodere. GHS02 Appartengono a questa categoria : a quelle sostanze che possono infiammarsi se vengono a contatto con: sorgenti di innesco scintille, fiamme, calore … ; aria ; acqua. GHS03 Reagendo con altre sostanze questi prodotti possono facilmente ossidarsi o liberare ossigeno. Per tali motivi possono provocare o aggravare incendi di sostanze combustibili.

    GHS04 Questi prodotti sono gas compressi, liquefatti, liquefatti refrigerati o disciolti contenuti in bombole sotto pressione. Possono esplodere a causa del calore. GHS05 Sono quelle sostanze che possono essere dannose sia per l'uomo che per le attrezzature in quanto corrosive.

    L'etichettatura di ciascun prodotto finito è responsabilità dell'azienda che lo immette sul mercato, dato che dipende dalla sua composizione.

    La lista qui sotto è indicativa: vi aiuta a capire le informazioni che possono comparire sulle etichette dei detersivi e dei prodotti di manutenzione. Consente inoltre di identificare quali sono le precauzioni da adottare.

    Pittogramma Su quali prodotti sarà probabile vederlo? NB: elenco non esaustivo Quali precauzioni si devono adottarre?

    Non fumare. I detersivi continuano ad utilizzare ingredienti rapidamente biodegradabili e il loro utilizzo quotidiano non presenta rischi per l'ambiente, dato che tali prodotti vengono rimossi nel trattamento delle acque reflue e non vengono rilasciati direttamente nell'ambiente.

    I simboli di rischio chimico

    Se utilizzano i prodotti seguendo le istruzioni riportate sull'etichetta, i consumatori non sono esposti a rischi. GHS04 Questi prodotti sono gas compressi, liquefatti, liquefatti refrigerati o disciolti contenuti in bombole sotto pressione. Possono esplodere a causa del calore. GHS05 Sono quelle sostanze che possono essere dannose sia per l'uomo che per le attrezzature in quanto corrosive. GHS06 Si tratta di sostanze che, se ingerite, inalate o assorbite attraverso la pelle, possono implicare gravi danni alla salute, anche mortali.

    Simboli di pericolo per la salute umana Tossici — I prodotti tossici riportano il simbolo del teschio con le due tibie incrociate. Si tratta di prodotti che causano danni, anche letali, se ingeriti, inalati o toccati.

    Si consiglia di maneggiarli con cautela, indossando adeguate protezioni.

    Tossici a lungo termine — Il simbolo di un mezzo busto identifica i prodotti che causano danni a lungo termine come danni agli organi, alle vie respiratorie, alterazioni genetiche e cancro.

    Nocivi e irritanti — Il punto esclamativo ex croce nera su sfondo arancione identifica tutti i prodotti nocivi e irritanti.

    Email Simboli di pericolosità delle sostanze chimiche che devono essere presenti sulle etichette dei rispettivi prodotti I contenitori dei reagenti chimici sono muniti di etichette nelle quali sono indicati simboli convenzionali secondo cui le sostanze sono classificate in base alla loro pericolosità.

    I simboli di pericolo sui prodotti chimici

    Esistono otto categorie diverse: sostanze esplosive, sostanze infiammabili, sostanze comburenti o ossidanti, sostanze tossiche, sostanze nocive, sostanze irritanti, sostanze corrosive e sostanze radioattive. Il Regolamento della Comunità Europea n.

    I nuovi pittogrammi sono a forma di rombo rosso con sfondo bianco e sostituiranno i vecchi simboli quadrati di colore arancione applicati ai sensi della legislazione precedente. Fino a quel momento, nei supermercati o nei negozi di ferramenta locali, sarà possibile trovare detergenti, oli per lampade o altri prodotti etichettati con pittogrammi color arancione o bianco.

    Queste sostanze devono essere conservate in locali sufficientemente isolati e lontani dalle sostanze infiammabili.