Skip to content

SCARICARE LA POSTA INVIATA SU OUTLOOK


    Scegliere File > Opzioni >. Successivamente, cliccare su "Query" e selezionare le cartelle interessate;; Dall'​elenco delle cartelle presenti sul server mail, selezionare quelle con cui si vuole​. L'opzione Salva una copia dei messaggi nella cartella Posta inviata in Outlook Nella finestra di dialogo Opzioni di Outlook, fare clic su posta. Ho creato un account tipo POP3 sincronizzandomi con il server su internet (tiscali​.it). Ora da Outlook vedo tutti i messaggi di posta in arrivo, mentre "​sincronizzarsi" col server ma semplicemente di scaricare la posta in. form-wizard.info › outlook-con-imap-non-sincronizza-la-posta-invi.

    Nome: la posta inviata su outlook
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:64.57 MB

    SCARICARE LA POSTA INVIATA SU OUTLOOK

    Microsoft offre articoli tradotti da professionisti, articoli prodotti tramite traduzione automatica e traduzioni di articoli della community Microsoft, in modo che tutti gli articoli della Knowledge Base siano disponibili nella tua lingua. È importante notare che gli articoli prodotti tramite traduzioni automatiche, inclusi quelli rivisti dalla community Microsoft possono includere errori di vocabolario, sintassi o grammatica.

    Visualizza l'articolo originale in inglese: Seleziona versione prodotto Sintomi Dopo aver inviato un messaggio di posta elettronica utilizzando Microsoft Outlook o versioni successive, una copia del messaggio di posta elettronica non viene salvata nella cartella Posta inviata. Causa L'opzione Salva una copia dei messaggi nella cartella Posta inviata in Outlook è disattivata. Risoluzione Abilitare l'opzione Salva una copia dei messaggi nella cartella Posta inviata seguendo la procedura descritta di seguito per la versione di Outlook.

    In Outlook o versioni successive: Fare clic su File, quindi Opzioni.

    Per risolvere questo problema, dovrai creare un nuovo file OST e provare a risincronizzare tutte le cartelle. Per questo è necessario prima rinominare il vecchio file OST, crearne uno nuovo e quindi sincronizzare il nuovo file con la cassetta postale di Microsoft Exchange Server.

    Ora, tutti i tuoi problemi di sincronizzazione saranno corretti.

    Creando il nuovo file OST gli errori potrebbero essere corretti, ma per quanto riguarda i tuoi dati? Perderai tutti i tuoi dati OST, vero?

    Invece, prova a riparare il tuo file OST corrotto. Nel momento in cui aggiungo un nuovo account, outlook mi crea una equivalente cartella "Cartelle Personali", denominata con il nome account indicato in fase di configurazione. Mi sono accorto che la posta in arrivo viene scaricata correttamente nell'appropriata cartella del nuovo account, mentre la posta inviata viene gestita dal profilo di default, cioè quello denominato "Cartelle personali".

    Effettivamente, vedo l'email transitare dalla cartella della posta in uscita e successivo passaggio in quella della posta inviata.

    Non solo, nonostante io abbia eliminata l'account e ricreato, nella cartella Posta inviata dell'account Cartelle Personali ritrovo lo storico dei precedenti invii. Aristotele La perfezione è tuttavia un elemento irraggiungibile, capita quindi che si verifichino delle situazioni anomale, come quella che dopo aver spedito un messaggio e-mail dal nostro Outlook tale messaggio non compare nella cartella di raccolta e ancora peggio non compare nel server.

    Ovviamente il comportamento non è simmetrico, infatti se il messaggio viene spedito direttamente dal webmail del server lo troveremo comodamente salvato nella sua casella e anche replicato verso Outlook. Problema risolto — Leggiamo da Outlook e spediamo dal webmail??? Il caso specifico non è una costante di vita, è un evento che si determina con particolati associazioni di server di posta e di provider.

    Come mantenere lo storico delle e-mail inviate? Come per il caso del pop-up dei messaggi in arrivo, anche in questo caso non facciamoci prendere dal panico, infatti con un semplice trucchetto possiamo tornare ad una condizione di funzionamento normale.

    La soluzione è a portata di mano e sfrutto le regole di filtro dei messaggi.