Skip to content

MODULI PYTHON SCARICA


    Create un modulo Python vuoto (supponiamo, d:/my_scripts/form-wizard.info), e Windows invece non ha un compilatore di default, e quindi Pip scarica. Nella lezione sui moduli abbiamo accennato brevemente alla possibilità di Chiunque può scaricare package esistenti o condividere nuovi. Questa pagina elenca alcuni moduli Python aggiuntivi o altre parti di . Nel frattempo, è possibile scaricare uno dei pacchetti che abbiamo. Introduzione e versioni di Python. • Sintassi ed istruzioni di base. • Moduli. • Package Per Windows e Mac, scaricare la distribuzione più recente di. Python dal. l'installazione di moduli ed estensioni Python fornite da terze parti. Python che potete scaricare dal sito web di Python o di ActiveState.

    Nome: moduli python
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:35.77 Megabytes

    MODULI PYTHON SCARICA

    Oggi impareremo come estendere le funzionalità di Python installando Moduli Esterni creati da terzi, presenti nel Python Package Index , e faremo ció sia su Windows che su Linux. Per una ricerca più accurata cliccate su Browse Packages, che vi restituirà un elenco in cui potrete scegliere in base alla categoria di appartenenza. I moduli del Python Package Index vengono installati da terminale, tramite un programma chiamato PIP, che già avete nel vostro computer in quanto è presente nel pacchetto di installazione di Python che abbiamo installato nella prima lezione della serie.

    Su Windows, apriamo quindi il prompt dei comandi CMD e navighiamo fino alla cartella Scripts di Python e una volta dentro facciamo: pip install Django In questo caso pip starà scaricando e installando Django, uno dei Web Framework più famosi di Python, con cui sono scritti servizi famosi come Instagram. Ora verifichiamo la presenza di Django e la versione installata, aprendo la Shell di Python e importando il Modulo: import Django django. VERSION Passiamo ora su Linux, e questa procedura dovrebbe funzionare senza problemi anche su Mac OS: Qui la questione è ancora più semplice che su Windows: ci basta aprire un terminale e digitare lo stesso comando usato su Windows, solo che ora non abbiamo bisogno di essere nella cartella degli Scripts: pip install ipython Attenzione: su sistemi Linux e Mac capita spesso di avere 2 versioni di Python installate nel proprio sistema 2.

    X e per questo motivo, a seconda della vostra personale configurazione di sistema potreste dover usare il comando "pip3" invece di "pip" per installare moduli utilizzabili con Python 3.

    Lo scopo dei moduli è duplice: essi contengono istruzioni e definizioni che possono essere riutilizzate quante volte si vuole senza la necessità di doverle riscrivere, basterà "importare" i moduli dove necessari; inoltre, si rivelano particolarmente comodi per gestire facilmente grandi quantità di codice.

    Creazione di un modulo La procedura di creazione di un modulo si riassume nella scrittura del codice che esso è destinato a contenere e nel salvataggio del file con estensione ". Continua dopo la pubblicità Dopo di che, installare digitando come root : python setup.

    Pivy è installato. Mac OS Queste istruzioni potrebbero non essere complete. Qualcosa di simile a questo ha funzionato per OS 10,7 dopo marzo Io uso MacPorts come repository, ma dovrebbero funzionare anche le altre opzioni.

    Si tratta di fare: port install swig Ho scoperto che avevo bisogno anche di: port install swig-python Da marzo , la versione di SWIG in MacPorts è la 2. Come detto in precedenza per Linux, potrebbe essere meglio scaricare una versione precedente. SWIG 2.

    Si raccomanda di utilizzare la versione 1. Il sito ufficiale www. Pygame non è un'applicazione, ma una libreria aggiuntiva di Python, e quindi la sua installazione va gestita all'interno di Python stesso, tramite un programma di utilità aggiuntivo chiamato pip.

    Il metodo consigliato è quello di aggiornare contemporaneamente Python alla versione più recente: a partire dalla versione 3. Se avete una versione più vecchia vi conviene prima disinstallarla in quanto il programma di installazione di Python non sostitusce la vecchia versione ma la lascia sul computer insieme a quella nuova. Attualmente Python è arrivato alla versione 3.