Skip to content

SCARICA ALLEGATO D2 PERSONALE ATA 2020


    GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI TERZA FASCIA DEL PERSONALE ATA. Pag 1 di Allegato D2. SEZIONE A - DATI ANAGRAFICI. Modello domanda conferma/aggiornamento (D2) graduatorie ATA di terza fascia triennio Scarica il documento. I soggetti interessati a presentare il modello D2 sono coloro i quali dovranno Inoltre, vorremmo informarvi di chi dovrà presentare l'allegato D4. La domanda del personale Ata prevede inoltre anche il modello D3, Concorsi scuola: assunzioni dal , decreto passa al Consiglio dei Ministri. Graduatorie d'istituto di terza fascia del personale ATA domanda completa e spedire l'originale allegato cartaceo compilato e firmato (per il D1/D2 e'. MIUR - Bando di concorso personale ATA, per l'aggiornamento delle graduatorie avranno validità per il triennio scolastico – , – e – . l'istituto che dovrà valutare la domanda, che va riportato nei Modelli D1 e D2. L'applicazione per compilare e inviare l'Allegato sarà disponibile dal

    Nome: allegato d2 personale ata 2020
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:18.68 Megabytes

    SCARICA ALLEGATO D2 PERSONALE ATA 2020

    Con il bando indicato dal MIUR come verranno stilate le graduatorie in base alle quali verranno poi assegnate le supplenze agli ATA. Nelle domande D1 e D2 che ora andremo a vedere, bisogna inserire i dati relativi alla scuola a cui si vuole inviare il documento. Come scegliere e dove trovare il codice richiesto nella candidatura?

    Il MIUR ha creato questa pagina in cui, semplicemente selezionando la provincia , si potranno visualizzare tutte le istituzioni presenti sul territorio, con relativo codice. Oltre ai dati anagrafici, la domanda richiede la scelta del profilo da ricoprire e la specificazione dei titoli posseduti e dei servizi espletati. Scarica qui il modello D1!

    Scarica qui il modello D2! Con questo modello viene richiesto il depennamento dalle altre graduatorie. Scarica qui il modello D4!

    Ci dispiace! Ciao ho inviato la domanda il 30 ottobbre con raccomandata come faccio a capire se la mia domanda e stata recepita in tempo?

    Ho fatto fare la domanda a mio fratello d1 spedita tramite raccomandata con ricevuta di ritorno…fin qui tutto OK.. Come e cosa dobbiamo fare? Ciao Enza, sicuri di aver compilato tutto nel modo corretto? Salve, io ho portato personalmente il modulo compilato alla segreteria della scuola, mi è stato detto che su internet devo scegliere le scuole in cui mi piacerebbe lavorare ma sul sito istanza on-line non trovo nulla e non vorrei perdere questa occasione.

    Ciao Selene, esatto, la seconda fase si svolgerà online, con la scelta delle scuole, attraverso il portale Istanze Online. Abbiamo spiegato tutto qui! Cosa succede ora?

    Quindi la sua posizione rimarrà la stessa, nella provincia in cui era già registrata. Credevo che l invio dell e-mail fosse istantanea. Grazie mille! Ciao Ilaria, è tutto normale, fa parte della procedura per iscriversi su Istanze Online. Devi recarti in una scuola per il riconoscimento fisico e la conclusione della registrazione sul portale!

    Salve, ho presentato il modello. D1 per collaboratore scolastico con titolo di accesso un attestato di formazione professionale. La scuola mi chiede il cartaceo per una corretta valutazione. Il D1 non è una autodichiarazione? Il controllo non dovrebbe essere effettuato dalla scuola che ti assegna il primo incarico?

    Ciao Rocco, se la scuola ha fatto questa richiesta ha evidentemente bisogno anche di questo documento. Salve non capisco cosa bisogna inserire nei dati fisici.. Salve,ho bisogno del vostro … ho consegnato il modello D2 ho controllato sul sito istanze online ma ancora risulta la precedente domanda del vecchio triennio che significa?

    Ciao Ilenia, probabilmente i tuoi dati devono essere ancora aggiornati. Assicurati che la domanda sia stata recepita. Salve, appena uscito il bando ho presentato il modello d2 per aggiornamento della graduatoria. Ho cambiato provincia rispetto al ,solo che la scuola prescelta non mi ha inserito ancora nel sistema. Come faccio a scegliere le scuole se non mi inseriscono? Cosa mi consigliate? Salve, io ho consegnato il modello D2 ad ottobre ma cambiando regione rispetto alla domanda precedente.

    Inoltre, qual è la procedura online per la scelta delle scuola? Ciao Rosa, hai consegnato anche il D4, per il cambio di graduatoria? Per quanto riguarda la seconda fase, questa avverrà su Istanze Online, su cui sei già registrata. Salve,io ho mandato con raccomandata il modello D2 volevo sapere come funziona adesso per inviare il modello D Grazie in anticipo. Entro quanto tempo? E cosa devo fare dopo? Attendere il modello D3 per la scelta delle 30 scuole?

    Ciao Roberta, la nuova fase di registrazione a Istanze Online e compilazione online del modello D3 per la scelta delle scuole è spiegata in questo articolo , passo per passo. È obbligatoria? Inoltre deve essere fatta sia da chi presenta il modulo D1 che per il D2?

    Ne parliamo qui! Salve, io ho consegnato il modello d2 ad ottobre ma cambiando regione rispetto alla mia domanda precedente. Devo quindi effettuare un riconoscimento? Inoltre, mi potreste indicare la procedura online per completare la scelta delle scuole? Ciao Rosa, no, se sei già iscritto a Istanze Online devi solo aspettare che si apra la fase di scelta delle scuole.

    Salve io ho inviato la raccomandata a Torino ma mi è tornata indietro perché dice che la scuola ovvero la segreteria ha cambiato indirizzo!

    Ora come devo fare??? Prova a contattare la scuola. Ciao, una volta presentata la domanda devo indicare le scuole della provincia che ho scelto. Dove devo procedere per inserirle? Ciao Diana, la seconda fase si svolge online, sul portale Istanze Online: trovi tutte le informazioni qui! Io ho mandato alla scuola il modulo D1 e mi é stato rilasciato il numero di protocollo. È troppo tardi oramai? Ciao Serena, i prossimi passi sono la registrazione su Istanze Online e la scelta delle 30 scuole, sullo stesso portale.

    Qui ti spieghiamo tutto! Buongiorno… ho bisogno di un vostro aiuto… ieri controllando su istanza online mi sono accorto di essere già presente in graduatoria con un inserimento datato , che non ricordavo assolutamente, ed io ad ottobre, ho compilato ed inviato il modulo D1… ho sbagliato qualcosa?

    La mia domanda sarà nulla? Ciao, questo significa che la tua posizione rimarrà invariata nella stessa graduatoria in cui eri iscritto. Io sono nella stessa situazione.

    Cosa devo fare? Ringrazio per la risposta. Ciao Dino, verifica direttamente con il supporto del portale. Purtroppo non sappiamo darti risposte chiare, non conoscendo la dinamica.

    Salve, ho inviato la domanda con il modello D1 pensando di non essere inserita nelle graduatorie perchè: Istanze online non riconosceva il mio codice fiscale e mi richiedeva di fare tutto il processo della prima iscrizione, da qui ho dedotto che la domanda inviata nel fosse stata invalidata, anche perchè non scelsi le scuole ai tempi. Adesso mi sono accorta che la domanda del risulta per cui il modello D1 non era quello da inviare. In questo caso il modulo inviato non potrà essere preso in considerazione, rimarrai nella graduatoria in cui eri iscritta, nella stessa posizione.

    Ciao, prova a contattare la scuola. Dovrebbero inserirti non appena la domanda viene ricevuta e controllata. Ciao, probabilmente non venivi riconosciuta dal sistema perché il tuo profilo era rimasto inattivo. Ora la tua domanda si annulla, e la tua posizione in graduatoria rimane invariata e nella stessa provincia. Ciao Giusy, se hai eseguito correttamente la procedura, ti spieghiamo i passi successivi in questo articolo.

    Ciao, assicurati che la domanda sia stata ricevuta e registrata. Per quanto riguarda Istanze Online, ne abbiamo parlato qui! Sono ancora in tempo per farlo? Eventualmente devo inserire la data di quando ho compilato il modulo o quella di quando invio la raccomandata?

    Grazie mille. Pozzi e Roselli nominate responsabili legali, affiancheranno Creti e Carbone. Scuola, diplomati magistrale ultime notizie: chiesta al Miur attivazione tavolo congiunto. Bonus di merito docenti, Monzù Rossello Unicobas : bene la proposta Fioramonti. Ata: Guida compilazione modello D2. Scuolainforma è un contenitore di informazioni per gli operatori del mondo della scuola Contattaci: info scuolainforma.

    Gissi: docenti scuola paritaria non sono discriminati Scuola 16 Ottobre Scuola, diplomati magistrale ultime notizie: pressing per concorso straordinario bis con Concorsi 16 Ottobre Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per la pubblicità e alcuni servizi.

    Piani annuali delle attività dei Docenti a. Amministrazione trasparente dal mese di maggio Amministrazione trasparente fino all'8 maggio Ufficio Relazioni con il Pubblico Modulistica online autenticarsi con nome utente e password Libri di testo.

    Area Riservata personale scolastico. Nome utente.

    Scarica i modelli D1 E D2 direttamente dal nostro blog. – UILSCUOLA TARANTO BLOG

    Visite agli articoli Valutazione e Miglioramento. Svolgimento prove suppletive. Trattamento di quiescenza. Indicazioni operative. DM del 1 dicembre DM del 1 dicembre firmato digitalmente.

    Dallo scorso anno gli oltre Un bonus che nella sua prima erogazione è stato assegnato eccezionalmente con accredito sullo stipendio. I buoni di spesa generati dai docenti daranno diritto ad ottenere il bene o il servizio presso gli esercenti autorizzati con la semplice esibizione.

    E alle scuole di essere alleggerite dalla burocrazia e dalle procedure di rendicontazione. Audizione del 4 novembre - Commissioni riunite Bilancio della Camera dei deputati e del Senato Documento dell'Unione Generale del Lavoro di analisi del disegno di Legge bis Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario e bilancio pluriennale per il triennio Questo pomeriggio, presso la sede dell'Ugl di Messina, si è riunito il direttivo nazionale dell'Ugl Scuola.

    Al centro del dibattito, sono state le numerose problematiche che continuano a persistere nelle istituzioni scolastiche, nonostante le richieste di intervento inviate al Miur.

    Personale Ata 2017: modelli domanda D1 e D2 online, ecco i pdf

    La mancanza di docenti sui posti ancora liberi e la difficoltà delle scuole a procedere alla nomina dei supplenti, la carenza del personale ATA: tutte situazioni che compromettono il regolare svolgimento delle lezioni e, quindi, delle attività didattiche.

    A tutto questo si aggiunge che l'ampia discrezionalità dei dirigenti scolastici, contribuisce ad aggravare una situazione già abbastanza delicate. Inoltre, si è nuovamente affrontato il problema inerente il referendum costituzionale del 4 dicembre, in merito al quale l'Ugl Scuola ritiene indispensabile esprimere il proprio dissenso, continuando a sostenere le iniziative del Comitato Lavoratori per il NO.

    Del resto, anche in questo caso, il governo sta proponendo una riforma inadeguata che avrebbe ricadute disastrose sull'assetto organizzativo del nostro paese, con pesanti ripercussioni sui cittadini.

    Allegato 1. Ci faremo portavoce nel rivendicare i diritti di questa categoria. Dichiarazione dello stato di agitazione del personale dei Comparti del Pubblico Impiego. Scuola: Ugl, su alternanza lavoro dati da verificare. Mascolo, riforma resta pessima. Ma si tratta di un tentativo inutile". Lo dichiara il segretario generale dell'Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, in merito alla presentazione dei dati nazionali sull'Alternanza Scuola-Lavoro e i risultati del primo anno di attuazione delle novita' previste dalla cosiddetta 'Buona Scuola'.

    Per Mascolo "il ministro probabilmente ha tentato di far dimenticare le enormi difficolta' organizzative e didattiche che stanno vivendo gli istituti: mancano i docenti e troppe classi sono ancora scoperte; i fondi per il funzionamento e la sicurezza delle scuole sono insufficienti, tant'e' che si verificano frequenti situazioni di pericolo, quali crolli di soffitti; il mancato rinnovo del ccnl e le risorse irrisorie con cui lo si vorrebbe rinnovare; il sistema di reclutamento non adeguato alle esigenze della scuola italiana; i numerosi ricorsi pendenti per gli errori commessi dall'Amministrazione durante le operazioni di mobilita', assegnazioni provvisorie e utilizzazioni, a tutt'oggi non ancora completate; l'eccessiva discrezionalita' in capo ai dirigenti scolastici per la valutazione del merito e la chiamata diretta dei docenti".

    In relazione: SCARICARE INFOTARGA

    Centemero FI , abbiamo presentato un articolato documento sulle criticita' della scuola che necessitano di soluzioni urgenti". Osservazioni sulla riforma del sistema scolastico italiano presentate nel corso dell'incontro con l'on. Centemero FI. In rappresentanza dell'Ugl Scuola ha partecipato Ornella Cuzzupi. Si verificano anche altre situazioni degne di rilievo — sottolinea Mascolo — poiché spesso si procede a dividere le classi, scelta illegittima come stabilito in numerose sentenze.

    Nessuno grave. Diciotto in Lombardia, dodici in Veneto, undici in Sicilia, dieci in Toscana. Nessuna area del paese è stata risparmiata. Perché non siamo in grado di rispondere a questa grave emergenza. In quel caso il plesso era stato ristrutturato nel Portiamo come esempio il caso Nichelino, il recente crollo del controsoffitto in provincia di Torino. Lo afferma il segretario generale dell'Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, in seguito al grave episodio avvenuto stamane in una scuola elementare di Nichelino, in provincia di Torino, in cui il crollo del controsoffitto ha causato il ferimento di un'alunna colpita alla testa.

    Ci auguriamo per questo che si attivi al piu' presto la messa a norma degli istituti che ancora non rispettano i parametri previsti dal vigente dettato normativo in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro". Il numero degli studenti con DSA, diagnosticati nelle istituzioni Italiane di ogni ordine e grado si aggira intorno ai Un numero considerevole che vede attenzionati giovani di ogni età con problemi di discalculia, disgrafia, disortografia, deficit di attenzione ed iperattività.

    Cosi' Giuseppe Messina, Reggente Ugl Sicilia, commentando i dati emersi dall'analisi della graduatoria delle proposte progettuali finanziabili. Un vero cataclisma sociale voluto dal Pd". Francesco Prillo segretario regionale Ugl Scuola Basilicata.

    Bando ATA: concorso Terza Fascia – TiConsiglio

    Linee guida per l'attuazione della Direttiva n. Sicurezza nelle scuole - Mascolo Ugl :"necessari cambiamento culturale e competenze certificate". Lo afferma il segretario generale dell'Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo che oggi ha partecipato al seminario organizzato dal Civ dell'Inail a Roma. Inoltre, le competenze degli alunni e del personale della scuola, necessitano di un serio approfondimento, poichè occorre riportare al centro del sistema la certezza delle regole ed una formazione che deve necessariamente avvenire tramite competenze certificate".

    Prime indicazioni per la progettazione delle attività di formazione destinate al personale scolastico. Una legge che pone le basi per una infinita serie di ricorsi che renderà ancora più difficile la vita degli insegnanti che saranno costretti a passare più tempo nelle aule dei tribunali che nelle aule scolastiche. È sempre più evidente il fallimento della riforma della scuola imposta dal Governo Renzi contro il volere della stragrande maggioranza di chi vive la scuola tutti i giorni.

    Un mondo che vive di tensioni, contraddizioni e soprattutto proteste. Sul piede di guerra i docenti precari, anche molti insegnanti che avevano rinunciato alla stabilizzazione, nel dubbio di essere trasferiti. Ma non è la prima volta che azioni legali riescono a riaprirle. E adesso questi insegnanti potranno chiedere la stabilizzazione. Altri docenti precari, contestando l'abuso dei contratti a termine , hanno difeso i loro diritti in tribunale.

    Si tratta di assunzioni del tutto slegate dai luoghi di residenza. Un pasticcio vero e proprio, un'ingiustizia e una discriminazione che penalizza comunque migliaia di docenti, ancora lontani dal poter aspirare ad avere l'agognato posto fisso. Criteri generali di utilizzazione del personale docente, educativo e A. La discrezionalita' della chiamata diretta da parte dei dirigenti e gli errori nelle procedure di mobilita' ne sono l'esempio lampante".

    Lo afferma il segretario generale dell'Ugl scuola Giuseppe Mascolo, evidenziando come "il Miur cerchi di 'mettere una pezza' dove possibile con le procedure di conciliazione, a cui spesso l'amministrazione non riesce a far fronte.

    Si prosegue con continue proroghe ed intanto restano irrisolte le problematiche derivanti dagli innumerevoli errori nelle operazioni di mobilita' che, a nostro avviso, andrebbero rifatte".

    Ci troviamo ad assistere ad un vero e proprio 'mercato del bestiame'- conclude Mascolo- che certamente non valorizza la scuola pubblica, la didattica ed i lavoratori, mentre invece si continua a tacere sul rinnovo del contratto". Ai volontari e agli operatori impegnati sul campo va tutto il nostro sostegno. A questo, si aggiungono anche le conseguenti problematiche legate alle assegnazioni provvisorie.

    Solo in questo modo i lavoratori della scuola potranno essere fiduciosi di una corretta applicazione del farraginoso dettato normativo e del riconoscimento dei loro legittimi diritti. Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA - a. Allegato 3. Indicazioni operative per l'individuazione dei docenti trasferiti o assegnati agli ambiti territoriali e il conferimento degli incarichi nelle istituzioni scolastiche.

    Documento di analisi delle proposte di legge in materia di idoneità psico-attitudinale del personale educativo e videosorveglianza negli asili ed altre strutture. Lo dichiara il segretario generale dell'Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo che oggi ha partecipato alla presentazione del Rapporto sulle rilevazioni nazionali Invalsi Servono dunque ulteriori ed indispensabili modifiche - conclude -, per fare in modo che la scuola fornisca agli alunni maggiori competenze nella valutazione e uniformita' a livello nazionale".

    Indizione delle procedure di assunzione del personale docente inserito a pieno titolo nelle graduatorie di merito della scuola dell'infanzia del concorso bandito con decreto direttoriale del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e ricerca n. Costituzione reti scolastiche di cui all'art. Sono più di gli edifici scolastici con presenza di amianto e circa mila tra studenti, docenti e personale della scuola rischiano la propria salute ogni giorno.

    Ben 2. Stime che risalgono al ma sono state poi confermate dal Censis nel che conta 2. Si tratta della fotografia di una scuola, quella italiana, drammaticamente carente in materia di sicurezza. Qual è lo stato reale, a livello di sicurezza, in cui si trovano le scuole italiane e cosa è stato fatto?

    Purtroppo, il problema della sicurezza nelle scuole è ben lontano da una soluzione definitiva ed è davvero preoccupante. Nonostante le risorse economiche che sono state stanziate dai vari governi, queste sono state sempre insufficienti per il numero elevato di istituti sul territorio nazionale: basti pensare che le sedi principali superano le diecimila, cifra che aumenta esponenzialmente se teniamo conto anche delle sezioni distaccate.

    Cosa dovrebbe fare il Governo per rendere più sicura la scuola italiana? Sulla nomina di un nuovo Commissario, dopo le dimissioni avvenute appena due giorni fa, ci è stata garantita una nuova nomina a breve. Lo dichiara il segretario nazionale dell'Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, evidenziando come "nonostante i numerosi appelli indirizzati al governo Renzi per snellire le procedure e dare avvio ad una vera riforma della scuola italiana, l'esecutivo continua a seguire la strada sbagliata della 'Buona Scuola' con risultati pessimi, come dimostra la disorganizzazione nelle prove scritte del concorso per l'assunzione di nuovi docenti o la forte riduzione d'organico del personale ATA a fronte dell'aumento delle incombenze lavorative".

    L'Anticorruzione censura le gare per la pulizia degli istituti: appalti blindati per le coop rosse. Ora l'Autorità nazionale anticorruzione censura quella gara con un parere durissimo, soffermandosi in particolare sulla delibera del 22 dicembre con cui l'Autorità garante della concorrenza e del mercato aveva stabilito che c'era stato un accordo illecito tra le imprese vincitrici, il quale aveva penalizzato la concorrenza condizionando l'esito della gara di rilievo comunitario da 1,63 miliardi bandita dalla Consip nel Del resto già nel settembre del , quando Massimo Artini, di Alternativa Libera, gli aveva chiesto di pronunciarsi sulla legittimità della reiterazione delle proroghe per l'affidamento dei servizi di pulizia delle scuole e anche sull'opportunità di mantenere un'impresa in parte commissariata dal prefetto in seguito all'inchiesta romana, l'Anac aveva predisposto la trasmissione dei fatti segnalati alla Procura.

    Il bando aveva diviso il territorio italiano in 13 lotti che erano stati aggiudicati da sei società. Tra queste appunto la Manutencoop e il Consorzio Nazionale Servizi, a cui erano andate la maggior parte delle regioni del centro-nord. Sulla gara aveva subito acceso i suoi fari l'Antitrust, ma nonostante le denunce di Alternativa Libera il Parlamento aveva stabilito con l'ultima riforma della scuola che i servizi di pulizia fossero affidati alle imprese che avevano stipulato la convenzione Consip, anche a quelle finite nel mirino dell'autorità garante della concorrenza, mentre nelle regioni dove questa non era disponibile dovevano essere prorogati i vecchi contratti.

    E tutto questo è finito nella Buona Scuola, nel frattempo divenuta legge. Ora l'Anac ci ha messo il carico e ha analizzato le conseguenze dell'affidamento dei servizi facendo ricorso alla proroga. Una scelta normativa che in deroga alla disciplina nazionale ed europea sugli appalti ha sottratto commesse pubbliche al libero confronto con altri competitor. Secondo l'Authority, spartendosi i lotti e aggiudicandosene il massimo possibile, le imprese coinvolte hanno annullato la dinamica concorrenziale.

    Viaggi di istruzione e visite guidate, chiarimenti in merito alla nota prot. Indicazioni relative allo svolgimento della prova scritta computerizzata. Si segnala che nella faq n.