Skip to content

SCARICA CONDENSATORI ALIMENTATORE PC


    Contents
  1. Come controllare un condensatore con il tester
  2. Perché gli alimentatori smettono di funzionare
  3. Alimentatori e tensione di ripple
  4. Come riparare alimentatori switching per PC

Autore Topic: scaricare condensatori alimentatore (Letto volte) un filtro in ingresso alla volt, recuperato da un alimentatore da PC. In questo articolo sono illustrati i passaggi per scaricare un condensatore in Scintille abbastanza grandi possono bruciare l'alimentatore o fondere il rame e. Secondo voi posso rimediare in qualche modo? 24 sono un tempo sufficiente per lasciar scaricare i condensatori, o rischio di prendermi. form-wizard.info › › Elettronica › Elettronica generica. Mi capita spesso di mettere mano su dispositivi con alimentatori switching e relativi condensatori da V, oltre che su amplificatori di potenza.

Nome: condensatori alimentatore pc
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file:60.54 MB

SCARICA CONDENSATORI ALIMENTATORE PC

E' possibile verificare l'integrità di un condensatore senza possedere un capacimetro? Va detto che per verificare il funzionamento di un condensatore, prima di procedere al controllo con il tester, sarà necessario procedere ad un'ispezione visiva del componente. Quindi se si tratta di un condensatore elettrolitico osserviamo che esso non presenti rigonfiamenti, specie sulla parte superiore, o perdite di liquido elettrolita.

In questo caso il componente è da sostituire. Un condensatore è un componente elettronico che si carica quando applichiamo ai suoi capi una tensione e che, una volta scollegato, mantiene una certa carica per un tempo che dipende dalla sua capacità. Dunque più grande è il valore del condensatore e più a lungo questi manterrà questa carica elettrica.

Una dimenticanza non deve risultare letale.

Toglietevi orologi e gioielli metallici. O lasciate andare all'inferno qualcun'altro. La vita è già fin troppo breve. Se siete un professore, lasciate mettere le mani nell'alimentatore ad uno studente ingenuo :- Controllate il fusibile.

Come controllare un condensatore con il tester

Tenetene a disposizione a volontà, potreste bruciarne una dozzina fino al termine della riparazione. Per circa un terzo dei casi i fusibili si bruciano per nessuna ragione apparente. Siete certi che tutto sia collegato correttamente ed i selettori ed interruttori siano nelle corrette posizioni? Ho visto un Dottore in Filosofia perdere quattro ore per scoprire un fantomatico guasto in un piccolo circuitino che "dovrebbe funzionare ma non va".

Quando innocentemente domandai "a che serve questo piccolo interruttore? I buoni progetti raramente si guastano. Se l'alimentatore è guasto, molto probabilmente la colpa è di qualche ingegnere idiota.

Perché gli alimentatori smettono di funzionare

Non date per scontato che ogni cosa sia ben progettata; se vi sembra che il circuito che avete esaminato non possa assolutamente funzionare, ricontrollatelo. Se qualcosa sembra decisamente stupida, avete scoperto una verità sostanziale su alcuni progettisti di alimentatori.

Ci sono in giro un sacco di bravi progettisti di alimentatori, ma raramente ho avuto la possibilità di dare uno sguardo ai loro lavori semplicemente perchè non hanno mai avuto bisogno di essere riparati.

Un resistore arrostito è segno che qualcos'altro si è bruciato per primo. Scoprite cosa ha causato la bruciatura, o ne brucerete un altro.

Acquistate parti di ricambio in più. Se qualcuno dei colori non appare o è attenuato, questo indica un difetto o esaurimento del TRC. Se il problema continua a manifestarsi con lo stesso colore, evidentemente la causa è il TRC. Se il problema si manifesta adesso nell'altro colore, la causa è nel circuito.

Questi ed altri "trucchi", come far scaricare un condensatore carico tra gli elettrodi del TRC, ecc. I cortocircuiti dentro di un TRC, sono provocati da residui degli ossidi degli elettrodi K, G1, G2 , possono essere rimossi generalmente, con un processo di "pulizia", usando un Rigeneratore di cinescopio.

Videoregistratore o VCR: Lavorando nella meccanica di un videoregistratore VCR , risulta più semplice e si evita di danneggiare cassette provando la meccanica, costruendo e usando una Cassetta di prova per meccaniche.

Una delle regolazioni di servizio per i VCR è la tensione del nastro, qua è spiegato come poter realizzare uno strumento per poter fare in modo semplice e soprattutto poco costoso tale regolazione. Vedere tensione-nastro-vhs Un altro utile strumento da realizzare per riparare TV e VCR è un sintonizzatore di prova, quanti di noi hanno imprecato per non avere a disposizione un test per poter provare comodamente i circuiti di alta frequenza, adesso con poca spesa vi suggerisco questa idea da realizzare.

I parametri più importanti della resistenza sono il valore ohmmico e la potenza di dissipazione massima, mentre per alcune applicazioni è importante anche la tolleranza precisione o la variazione della sua resistenza al variare di un altro parametro. Il valore delle resistenze è generalmente indicato sulle stesse a mezzo di un codice a bande colorate e, per quelle di dimensioni maggiori, direttamente con la normale stampigliatura dei valori.

Negli schemi elettrici le resistenze sono riconoscibili dai seguenti simboli: Condensatore: Il Condensatore è un componente passivo che immagazzina cariche elettriche.

Per sua costituzione, il condensatore blocca la corrente continua lasciando passare le correnti variabili. Viene utilizzato come disaccoppiatore di stadi, in reti tipo RCL per impostare temporizzazioni o realizzare filtri.

Negli alimentatori viene utilizzato, nella sua versione elettrolitica, per livellare la tensione raddrizata dai diodi rettificatori. Del condensatore esistono due versioni: uno polarizzato e uno senza polarizzazione.

Di entrambe le categorie ne esistono di diverse fatture e materiali. I parametri più importanti che caratterizzano i condensatori sono: il valore capacitivo, espresso in sottomultipli del Farad, la tensione di lavoro, espressa in Volt.

Detti parametri sono generalmente stampigliati sul corpo del componente e in alcuni casi è utilizzato un codice a colori simile alle resistenze. Negli schemi elettrici i condensatori sono indicati con i seguenti simboli: Induttore: L'induttore è un componente passivo realizzato avvolgendo una serie di spire di filo di rame.

Viene utilizzato in reti tipo RLC per realizzare circuiti osclillanti o per realizzare filtri. Negli alimentatori switching lo troviamo: accoppiato con dei condensatori, in ingresso della tensione di rete come filtro antidisturbo; per disaccoppiare lo stadio di alta tensione trasformatore ; per immagazzinare energia da rilasciare nel momento in cui l'oscillatore pilota non conduce per livellare la tensione in uscita alimentatori step-down e step-up Negli schemi elettrici l'induttanza è indicata con i seguenti simboli: Diodo: Il diodo è un componente semiconduttore e, come tale, ha la proprietà di lasciare passare la corrente elettrica in una sola direzione.

Alimentatori e tensione di ripple

Il componente, quindi, è polarizzato e va inserito nel circuito rispettando detta polarità indicata sul contenitore con una fascetta colorata. Gli estremi del diodo sono denominati Anodo e Catodo, le cariche positive fluiscono entrando dall'anodo uscendo dal catodo.

I diodi trovano applicazione negli stadi alimentatori con funzione rettificatrice della corrente, negli stadi rivelatori per separare il segnale dalla portante, come regolatore di tensione a mezzo del cosiddetto diodo Zener.

I parametri principali del diodo dipendono dalla sua funzione: per quello rettificatore, ad esempio, questi sono, massima corrente diretta e tensione di lavoro. I dati caratteristici del diodo non sono direttamente riportati sul componente, ma devono essere ricavati dal datasheet corrispondente alla sigla che li identifica stampigliata sullo stesso.

Come riparare alimentatori switching per PC

Esistono diversi tipi di diodi progettati per particolari funzioni, si ricordano a solo titolo di esempio i diodi skotty, tunnel e varicap. Negli schemi elettrici i diodi sono indicati con i seguenti simboli: Transistor: Il transistor è il componente attivo per antonomasia. Costituito da due elementi semiconduttori PN per ottenere una doppia giunzione di tipo "NPN" o "PNP" collegati ai tre terminali caratteristici dei transostor.

I tre terminali sono denominati "collettore", "base" ed "emettitore". Viene utilizzato per amplificare un segnale, per pilotare dispositivi di potenza superiore o anche come interruttore elettronico.